Come fare per ottenere l'agibilità/abitabilità?

Salve, ho un quesito.

Un immobile costruito nel 1989 privo di abitabilità.

E' stato presentato nell'89 il collaudo strutturale regolarmente al genio civile ma null'altro.

Posso mettere a norma l'immobile in qualche modo ed ottenere l'agibilità/abitabilità?

L'abitazione ha un termosingolo.

Grazie mille.

Come fare per ottenere l'agibilità/abitabilità?

Salve, ho un quesito.

Un immobile costruito nel 1989 privo di abitabilità.

E' stato presentato nell'89 il collaudo strutturale regolarmente al genio civile ma null'altro.

Posso mettere a norma l'immobile in qualche modo ed ottenere l'agibilità/abitabilità?

L'abitazione ha un termosingolo.

Grazie mille.

Hai delle domande?
Chiedi alla community

6 Risposte

Mario Pucinischi
Mario pucinischi (Carpineto Romano, Roma) Mario pucinischi - 3 anni fa

Bisogna accertare dapprima la regolarità urbanistica (rispondenza dello stato di fatto al progetto approvato) credo che ci sia, vista l esistenza del collaudo statico. Se non ci fosse bisognerà vedere se sarà possibile regolarizzare il tutto con un titolo abilitativo edilizio, il che può portare al pagamento di sanzioni. Successivamente bisognerà verificare la regolarità degli impianti (idrico, elettrico, igienico sanitario, di riscaldamento e/o di raffreddamento - climatizzazione), con eventuali sistemazioni, vanno inoltre acquisite le dichiarazioni di allacciamento alla pubblica fognatura e acquedotto. Nel caso in cui non sia possibile l allacciamento alla fogna pubblica va richiesta una soluzione alternativa (scarico nel sottosuolo o altro). Come avrai capito non è semplice, ma neanche impossibile.

Rispondi
Alessandro Paradiso
Ing. Michele Alessandro Paradiso (Bologna, Bologna) Ing. Michele Alessandro Paradiso - 3 anni fa

Buongiorno,

per ottenere l’agibilità è necessario presentare una apposita pratica edilizia (da parte di tecnico abilitato) riportante le asseverazioni sul rispetto di tutti i requisiti di salubrità e sicurezza (es.altezze locali, altezze parapetti/bancali, illuminamento, ventilazione), di conformità urbanistico-edilizia e catastale (da sanare eventuali difformità rispetto al permesso di costruire originale) oltre che copia delle certificazione degli impianti installati nell’immobile (elettrico, idrico-sanitario, termico) dell’Attestato di prestazione energetica (APE), dell’autorizzazione allo scarico (in fognatura o altro recapito).

N.B: da verificare i requisiti antincendio di un eventuale autorimessa (diversi gli standard tra 1989 e oggi)

A disposizione.

Ing. Paradiso

Rispondi
Sara Pizzo
Studio Tecnico 1881 (Moasca, Asti) Studio Tecnico 1881 - 3 anni fa

Gentilissimo Matteo,

avere il collaudo strutturale è un buon inizio per poter ottenere l'agibilità.

Ti occorrerà anche la certificazione di rispondenza di tutti gli impianti ai requisiti minimi di sicurezza, l'iscrizione in Catasto (se non c'è già) e la corrispondenza tra i disegni in Comune e lo stato della casa (altrimenti occorre presentare una sanatoria). Per risolvere la questione l'aiuto di un tecnico è indispensabile.

Se ti interessa un aiuto professionale non esitare a contattarmi per fissare un sopralluogo gratuito e senza impegno.

Rispondi
Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 3 anni fa

L'abitabilità è sempre possibile ottenerla a posteriori, dando incarico ad un tecnico. Ordinaria amministrazione.

Però, vi sono alcuni vizi che se presenti, impediscono in modo radicale l'ottenimento dell'abitabilità:

1) Presenza di abusi edilizi. Se presenti, questi vanno o sanati (se possibile) o demoliti.

2) Mancanza dei requisiti di salubrità degli ambienti, primi fra tutti, altezza interna degli ambienti e opportuna superficie di aperture nei diversi ambienti.

In pratica: dirlo con precisione non è possibile, serve un sopralluogo. Si rivolga ad un tecnico di zona e di incarico.

Rispondi
Kevin
Studio Cuvato - Geom. Kevin Cuvato (Abbiategrasso, Milano) Studio Cuvato - Geom. Kevin Cuvato - 3 anni fa

L'agibilità viene generalmente rilasciata/dichiarata a termine di una pratica edilizia completa (Permesso di Costruire), alla quale bisogna allegare tutta la documentazione (fra i tanti anche il calcolo strutturale).

Con i dati a disposizione, credo sia necessaria una pratica in Sanatoria completa, con regolarizzazione dell'immobile, pagamento delle sanzioni, e del contributo di costruzione.

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di geometri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..