Da 3,3 kW a 4,5 kW bisogna adeguare l'impianto?

Sono passato a una potenza maggiore per sfruttare più elettrodomestici contemporaneamente (acquisto piano cott a induzione).

La maggior parte degli energivori (piano cott. e forno, lavastov, lavatr, frigo, CONDIZIONATORE) si trovano sulla linea "cucina" che dal quadro è gestita da un interruttore Siemens C16.

Mi sembra di non riuscire a sfruttare tutta la potenza in più che ho richiesto alla Enel. Devo cambiare qualcosa nell'impianto?

Grazie

Da 3,3 kW a 4,5 kW bisogna adeguare l'impianto?

Sono passato a una potenza maggiore per sfruttare più elettrodomestici contemporaneamente (acquisto piano cott a induzione).

La maggior parte degli energivori (piano cott. e forno, lavastov, lavatr, frigo, CONDIZIONATORE) si trovano sulla linea "cucina" che dal quadro è gestita da un interruttore Siemens C16.

Mi sembra di non riuscire a sfruttare tutta la potenza in più che ho richiesto alla Enel. Devo cambiare qualcosa nell'impianto?

Grazie

Hai delle domande?
Chiedi alla community

6 Risposte

Risposte utili 1
MULTISERVICE WORLD PROJECT SRLS
Multiservice World Project Srls (Assago, Milano) Multiservice World Project Srls - 18 giorni fa

La sua impressione è sbagliata. Gli interruttori sul quadro si limitano a interrompere il circuito elettrico se la corrente che vi circola è maggiore della corrente per cui l'interruttore magnetotermico è tarato, nel suo caso 16 A. Se accendendo tutti gli elettrodomestici attaccati alla stessa linea il relativo interruttore magnetotermico non "salta" non deve fare nulla. Se "salta" oltre a controllare la sezione dei conduttori elettrici deve separare le linee degli elettrodomestici attualmente collegati allo stesso interruttore.

Maurizio Iriti

Marco
Privato - 17 giorni fa

Gentile Maurizio, la ringrazio per l'esaustiva risposta.

Nel mio caso all'interruttore "cucina" da 16A sono collegati la maggior parte degli elettrodomestici. Quindi per evitare che "salti" se li accendo contemporaneamente dovrei cercare di metterne qualcuno su un'altra linea. è un'operazione che si può gestire dal quadro o bisogna fisicamente far passare nuovi cavi? Perché al momento il mobile della cucina impedisce l'accesso alle prese e passare nuovi cavi sarebbe complicato.

Luca Gottardi
Studio Tecnico Gottardi (Malnate, Varese) Studio Tecnico Gottardi - 18 giorni fa

Dalla foto non si riesce a capire le tarature dei singoli interruttori, l'unica è chiamare un'elettricista di sua fiducia a cui dovrà far controllare i carichi sottostanti ogni interruttore e di conseguenza saprà dire se si dovrà sostituire o meno l'interruttore

Arch. Carmine Cinquegrana
Studio Typo (Padova, Padova) Studio Typo - 19 giorni fa

Buongiorno, all'interno del quadro ci sono delle parti che fanno transitare più o meno corrente (non so il nome dato che non sono un elettricista), evidentemente il pezzo nel suo quadro elettrico a cui fanno capo i collegamenti della cucina non regge tutta al potenza che lei vuole; deve rivolgersi ad un elettricista che le faccia le modifiche necessarie e che le fornisca garanzia/certificazione del lavoro da lui svolto.

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di elettricisti nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..