Posso far rimuovere un telo oscurante al mio vicino?

Salve mi chiamo mario:Vivo in una casa a schiera sui cui lati esistono da sempre le reti di confine di 135 cm. di alt. x 5 mt.fino alla strada che dividono la mia proprietà dai vicini.Uno dei due vicini ha presentato una C.A.E.L..nel mio comune(Pesaro) per mettere dalla sua parte(cioè nella sua proprietà) ma attaccata alla rete di confine,un'altra rete con telo verde ombreggiante alta 2,76.Io ho perso completamente la visibilità laterale e molta luce che prima avevo nella mia finestra al piano terra dove ho la sala.La distanza fra la finestra e la rete è di 190 cm.Mi sono recato in comune per lamentarmi di quello che vi ho detto, mi hanno risposto che la rete che il mio vicino è regolare e che avrebbero potuto costruire un muro di 3 mt.Un'altra persona mi ha detto che se da oltre 20 anni la rete era di 135 cm. ho acquisito un diritto e i vicini non potevano metterne una di quell'altezza.In virtù dell'articolo 907 posso diffidagli dal togliere la rete con l'ombreggiante e chiedergli i danni ? Avrebbero dovuto chiedermi il permesso ? Che cosa posso fare per fargli togliere quella rete ?Vi ringrazio moltissimo per tutte le informazioni che mi potete dare. Vorrei inviarvi delle fotografie affinchè possiate capire meglio la problematica. Un grazie di cuore. Cordiali saluti Mario.

Posso far rimuovere un telo oscurante al mio vicino?

Salve mi chiamo mario:Vivo in una casa a schiera sui cui lati esistono da sempre le reti di confine di 135 cm. di alt. x 5 mt.fino alla strada che dividono la mia proprietà dai vicini.Uno dei due vicini ha presentato una C.A.E.L..nel mio comune(Pesaro) per mettere dalla sua parte(cioè nella sua proprietà) ma attaccata alla rete di confine,un'altra rete con telo verde ombreggiante alta 2,76.Io ho perso completamente la visibilità laterale e molta luce che prima avevo nella mia finestra al piano terra dove ho la sala.La distanza fra la finestra e la rete è di 190 cm.Mi sono recato in comune per lamentarmi di quello che vi ho detto, mi hanno risposto che la rete che il mio vicino è regolare e che avrebbero potuto costruire un muro di 3 mt.Un'altra persona mi ha detto che se da oltre 20 anni la rete era di 135 cm. ho acquisito un diritto e i vicini non potevano metterne una di quell'altezza.In virtù dell'articolo 907 posso diffidagli dal togliere la rete con l'ombreggiante e chiedergli i danni ? Avrebbero dovuto chiedermi il permesso ? Che cosa posso fare per fargli togliere quella rete ?Vi ringrazio moltissimo per tutte le informazioni che mi potete dare. Vorrei inviarvi delle fotografie affinchè possiate capire meglio la problematica. Un grazie di cuore. Cordiali saluti Mario.

4 foto
Hai delle domande?
Chiedi alla community

12 Risposte

a
Privato - un mese fa

Salve sig.Mario. Concordo col consiglio del'Ing. Vorrei precisare che l’ art. 886 c.c determina l’altezza di un muro di cinta/confine fissate in 3 m, salvo regolamenti locali o di convenzione)non la possibilità di costruire.

Il proprietario di un fondo, che innalzi il muro di confine sino a portarlo all'altezza di tre metri ex art. 886 c.c., sopporta per intero le spese di sopraelevazione e non può pretendere che vi concorra il proprietario del fondo contiguo, atteso che quest'ultimo, ai sensi degli artt. 874 e 885 c.c., ha soltanto la facoltà, e non l'obbligo, di entrare in comunione della parte sopraedificata.

L'art. 886 c.c., prevedendo un obbligo, a carico del vicino, di contribuire per metà nella spesa di costruzione del muro di cinta, pertanto, di applicazione analogica ad altre ipotesi, come quella in cui si tratti di recinzione realizzata con rete metallicaIl limite di altezza per i muri di cinta di proprietà comune posto dall'art. 886 c.c. (tre metri, ovvero altezza diversa determinata convenzionalmente o dai regolamenti locali) concerne soltanto l'obbligo di contribuzione del vicino e, quindi salva l'esistenza di un diritto di servitù in favore del vicino o di una convenzione che esclude il sopralzo.

Poiché le norme tecniche di attuazione dei piani territoriali paesaggistici della Regione, che hanno la finalità di tutelare interessi generali o urbanistici o di salvaguardia dell'ambiente, non sono integrative del codice civile, le disposizioni in esse contenute sulle modalità costruttive dei muri di cinta non sono modificative delle previsioni di cui all'art. 886 c.c applica.

Per cui l’oggetto in questione e’ comprendere innanzi tutto se già era presente un muro muro se di media altezza, appurato questo se realmente vi sia una diminuzione del proprio spazio, che qualora fosse può essere oggetto di illecito.

Molte volte e molte sentenze, mettono in luce atti e deroghe rilasciate senza appositi verificherà in ogni caso la linea urbanistica almeno che non vi sia una reale necessità, non puo’ essere discrezionale.

Dopo aver ottenuto il piano di lottizzazione, senza spendere denaro alcuno, puoi contattare un legale serio, quale possa dirti se vi siano gli estremi per intentare una causa.

Spero di essere stato di aiuto.

Un saluto.

a
Privato - un mese fa

Inoltre al di la' dell'altezza dell'ombreggiante, essendo non permanente e rimovibile,come predetto c'e da comprendere se realmente crea una diminuzione concisa del suo spazio.

Salvatore Dente
Impresid Edilizia Generale (Cisano sul Neva, Savona) Impresid Edilizia Generale - 5 mesi fa

si è possibile per legge superando le misure in altezza 150cm /170cm circa.

riduce vista panoramica

Mario
Privato - 5 mesi fa

La ringrazio per la sua risposta,ma sulla base di quale legge ?? Nel mio comune mi hanno detto che potevano costruirmi un muro fino a 3 metri e loro gli avrebbero dato il permesso.E' vero che riduce la vista panoramica e anche la veduta a secondo di come la si vuole chiamare,pero' hanno avuto le autorizzazioni dal comune presentando una semplice C.A.E.L.Vorrei sapere su quali norme mi potrei aggrappare ma mi hanno detto in molti (geom.ing. archi.avvocati) che non c'è niente da fare !!!!! Quomunque la ringrazio ugualmente per la sua risposta.

Mirella
Privato - 5 mesi fa

buonasera vorrei avere chiarimenti per risolvere un problemino col vicinato per la mia privacy ho messo un ombreggiante sui miei balconi e messo internamente e non supera la ringhiera non toglie nessuna visuale pero il mio vicino vuole farmelo togliere cosa dovrei fare? invio foto per farvi vedere l'altezza dell'ombreggiante

a
Privato - un mese fa

Salve,non vi e' norma alcuna che precluda la rimozione,tanto più' che puo' essere rimossa in qualsiasi momento.

Fondamentale che non sia esposta pure sul lato esterno.

Un saluto

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - un anno fa

Buongiorno Sig. Mario, capisco il suo sfogo, è comprensibile. Però se vuole avere la possibilità di difendere i suoi interessi, la miglior cosa che lei possa fare è andare a studiare il piano di lottizzazione, se esistente. A volte in questi piani di dettaglio, sono anche specificate le altezze delle divisioni tra una proprietà e l'altra. Veda se riesce ad acquisire al Comune le Norme di Attuazione del Piano di Lottizzazione. Se si, forse in queste trova prescritta l'altezza massima e le tipologie delle divisioni ammesse tra le diverse proprietà.

O, se ritiene, mi contatti direttamente e le spiego come muoversi.

Cordiali saluti

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - un anno fa

Buongiorno sig. Mario,

posso dirle quanto segue:

L'art 886 del Codice Civile, prevede che sul confine del fondo si possa edificare un muro alto fino a 3 metri. Già questo chiude l'argomento.

Potrebbe essere anche ulteriormente disciplinato nel Piano Urbanistico Comunale e in un eventuale Piano di Lottizzazione. Ma il Codice Civile e strumento normativo sovraordinato rispetto a questi due ultimi, pertanto prevale sempre.

Non può neanche chiedere danni, a mio avviso. Prima di tutto, perché il vicino ha semplicemente fatto valere una disposizione di legge e quindi è in pieno diritto. Poi, eventuali danni andrebbero quantificati: lei dovrebbe dare un nome al tipo di danno che ha subito e dimostrarne il valore di mercato.

Insomma, capisco il disagio per la modifica che cambia uno stato dei luoghi cui lei era abituato e nel quale si trovava comodo, ma io ritengo che il suo vicino abbia esercitato un suo diritto di legge.

Mario
Privato - un anno fa

La ringrazio per la sua risposta Ingegnere però continuo a non capire questa legge la quale invece di tutelare a mè che come ho acquistato la mia casa l'ho lasciata nello stesso stato in cui si trovava 60 anni fà tutela il mio vicino.Quindi anche se mi ha portato via la luce la visibilità o veduta che la si voglia chiamare alla mia finestra della sala per la legge non ha nessuna importanza !!!! Ma ha importanza che il mio vicino possa modificare lo stato delle cose a mio danno!!!!!! Il fatto che devo accendere la mia luce (da mè pagata) perchè me ne entra di meno per la legge non ha nessuna importanza, così come non ha nessuna importanza il fatto che quando mi affaccio dalla mia finestra su un alto vedo solo un telo verde !!! Affinchè possa dire che la legge è giusta secondo il mio punto di vista, siccome a modificare lo stato delle cose è il mio vicino, lo stesso dovrebbe avere anche la mia autorizzazione perchè trattasi di una modifica al confine che come ho già detto è così da oltre 60 anni. Quindi essendo lui a modificare lo stato delle cose, sempre lui dovrebbe chiedermi il permesso !!! Anche il fatto che nella via ci sono tante altre casette a schiera e che tutti potrebbero avere questo permesso si creerebbe una baraccopoli perchè esteticamente molto brutta, non sò comè possibile rilasciare questo tipo di autorizzazioni !!!! Quomunque W le leggi italiane !!!!! sono favolose !!!! Proteggono secondo mè i prepotenti e i farabutti. LE persone oneste devono scomparire !!!! va bene così andiamo avanti !!!! La ringrazio quomunque per la sua risposta lei non c'entra assolutamente niente era solo un mio sfogo personale. Cordialialità

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di ingegneri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..