Come aumentare la portata d'acqua calda in bagno?

Buonasera,

la portata di acqua calda in bagno è molto bassa. Le tubazioni sono in ferro e potrebbero avere almeno 50 anni.

Vorrei chiedere a chi ha gestito casi di questo tipo, e sulla base della propria esperienza, oltre al rifacimento dell'impianto è possibile eseguire un intervento con successo di disotturazione/pulizia delle tubazioni, andando a rimuovere il calcare ma senza rischiare di generare punti di perdita?

O il rischio è tale da lasciar completamente perdere un'ipotesi di questo tipo?

In rete si legge sui siti di almeno tre, quattro ditte della possibilità di effettuare un lavaggio (di varia natura) con o senza risanamento delle tubazioni dall'interno con utilizzo di resine particolari (oltretutto molto costose).

È solo pubblicità o esistono delle tecniche affidabili?

Come aumentare la portata d'acqua calda in bagno?

Buonasera,

la portata di acqua calda in bagno è molto bassa. Le tubazioni sono in ferro e potrebbero avere almeno 50 anni.

Vorrei chiedere a chi ha gestito casi di questo tipo, e sulla base della propria esperienza, oltre al rifacimento dell'impianto è possibile eseguire un intervento con successo di disotturazione/pulizia delle tubazioni, andando a rimuovere il calcare ma senza rischiare di generare punti di perdita?

O il rischio è tale da lasciar completamente perdere un'ipotesi di questo tipo?

In rete si legge sui siti di almeno tre, quattro ditte della possibilità di effettuare un lavaggio (di varia natura) con o senza risanamento delle tubazioni dall'interno con utilizzo di resine particolari (oltretutto molto costose).

È solo pubblicità o esistono delle tecniche affidabili?

Hai delle domande?
Chiedi alla community

1 Risposte

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 4 mesi fa

Buongiorno,

un impianto datato ha sempre le condotte parzialmente occluse dal calcare accumulato sui giunti. Ed a questo non vi è alcun rimedio.

Inoltre consideri che nella maggior parte dei casi le condotte saranno corrose in modo abbondante, in alcuni tratti, per diversi motivi.

Per questo motivo, dopo 40 anni consiglio sempre di rinnovare l'intero impianto. Consideri soprattutto che in questo modo, sceglie lei quando intervenire e si organizza la meglio per l'intervento. Se invece temporeggia e adotta soluzioni alternative, rischi di trovarsi poi nella scomoda situazione in cui comunque la condotta cede e deve agire con l'urgenza, senza quindi poter valutare bene i lavori da fare, i preventivi ecc.

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di idraulici nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..