Termostato

Devo scegliere un termostato settimanale nuovo, in merito ad alimentazione del termostato stesso meglio a 220v o a batteria? Ci sono problemi con sbalzi corrente? Mi date una dritta?

Termostato

Devo scegliere un termostato settimanale nuovo, in merito ad alimentazione del termostato stesso meglio a 220v o a batteria? Ci sono problemi con sbalzi corrente? Mi date una dritta?

Hai delle domande?
Chiedi alla community

2 Risposte

Maurizio Iriti
Multiservice World Project Srls (Assago, Milano) Multiservice World Project Srls - 5 anni fa

La scelta può essere influenzata da vari fattori. Il primo è che il termostato alimentato a 220 Volt necessita di avere i 2 fili della 220 Volt nei pressi dal termostato e spesso non è così. Quindi portare la 220 al termostato potrebbe essere difficoltoso. Molti termostati a 220 Volt hanno anche una batteria tampone interna per evitare la reimpostazione nel caso di mancanza di energia elettrica. Il termostato a batteria necessità di controllo della batteria circa ogni 2 anni per evitare il problema della perdita delle impostazioni. Ma anche in questo caso basta guardare periodicamente il segnale di batteria esaurita.

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di elettricisti nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..