Come funziona la sanatoria stato dei fatti e stato documentale?

Buongiorno,

sto acquistando casa e c'è un dubbio che mi affligge. Nel preliminare di vendita è stato scritto che il venditore deve aggiornare la conformità tra lo stato dei fatti e lo stato documentale (è stata fatta un'apertura tra il penultimo piano e il sottotetto che è stato adibito a lavanderia/ripostiglio. Quando sono stati fatti i lavori non erano stati dichiarati ed ora che stanno vendendo devono regolarizzare tutto). Ci potrebbero essere problemi in Comune per regolizzare tutto? Non è stata chiesta l'abitabilità ma solo l'aggiornamento.

Grazie mille

Pierdomenico
Pierdomenico ha chiesto riguardo
Geometri
Un mese fa

Come funziona la sanatoria stato dei fatti e stato documentale?

Buongiorno,

sto acquistando casa e c'è un dubbio che mi affligge. Nel preliminare di vendita è stato scritto che il venditore deve aggiornare la conformità tra lo stato dei fatti e lo stato documentale (è stata fatta un'apertura tra il penultimo piano e il sottotetto che è stato adibito a lavanderia/ripostiglio. Quando sono stati fatti i lavori non erano stati dichiarati ed ora che stanno vendendo devono regolarizzare tutto). Ci potrebbero essere problemi in Comune per regolizzare tutto? Non è stata chiesta l'abitabilità ma solo l'aggiornamento.

Grazie mille

Hai delle domande?
Chiedi alla community

1 Risposte

Ing. Antonello Serra
Ing. Antonello Serra ha risposto... Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - un mese fa

Buongiorno,

molto probabilmente la casa che lei sta acquistando ha una serie di abusi edilizi. Presumo diversi e non una sola tipologia.

La difformità tra stato di fatto e stato documentale vuol dire che anni fa sono stati compiuti interventi edilizi di modifica, che non sono stati registrati in comune. E quindi l'immobile ha in se alcuni abusi edilizi. Il che lo rende non commerciabile, perché se l'immobile ha abusi edilizi, il notaio ha obbligo di non rogare l'atto.

L'abitabilità in aggiornamento implica che l'immobile non ce l'ha e non ce l'ha mai avuta, a mio avviso, perché altrimenti le darebbero quella già esistente, come sempre accade.

Mi raccomando: non dia anticipo in contanti e prima di versare, si faccia redigere un preliminare da un tecnico, per il quale concordate l'importo della caparra ed il metodo di versamento, che deve essere tracciabile. Come un bonifico bancario, per esempio.

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di geometri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Sei un professionista e vuoi trovare nuovi clienti?

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..

Registrati gratuitamente