Sanatoria: adempimenti procedurali

Buongiorno. Ho ereditato un immobile fatto costruire all'inizio degli anni '70 dai miei nonni e lo sto ristrutturando per andarci a vivere. Al momento della consegna delle varie carte e progetti che attestavano le modifiche che intendo fare, è risultato che al tempo erano state realizzate delle piccole modifiche in fase di costruzione che non erano state depositate presso gli uffici comunali dal geometra che si era occupato del progetto, pertanto ho dovuto pagare la sanatoria. Non contento, il Comune ha voluto mandare la pratica alla direzione centrale regionale per l'edilizia e mi è arrivata una raccomandata che dice che "il perfezionamento della pratica in sanatoria è subordinato al completamento degli adempimenti procedurali che l'ufficio competente riterrà necessari al fine di regolarizzare il progetto e dar conto delle variazioni strutturali introdotte nel corso degli originali lavori di costruzione del fabbricato." Ora, mi chiedo quali altri adempimenti e oneri dovrò aspettarmi per vedere finalmente regolarizzata la fine dei lavori. Ringrazio se vorrete darmi risposta. Cordialmente L.D.G. (F.V.G.)

Sanatoria: adempimenti procedurali

Buongiorno. Ho ereditato un immobile fatto costruire all'inizio degli anni '70 dai miei nonni e lo sto ristrutturando per andarci a vivere. Al momento della consegna delle varie carte e progetti che attestavano le modifiche che intendo fare, è risultato che al tempo erano state realizzate delle piccole modifiche in fase di costruzione che non erano state depositate presso gli uffici comunali dal geometra che si era occupato del progetto, pertanto ho dovuto pagare la sanatoria. Non contento, il Comune ha voluto mandare la pratica alla direzione centrale regionale per l'edilizia e mi è arrivata una raccomandata che dice che "il perfezionamento della pratica in sanatoria è subordinato al completamento degli adempimenti procedurali che l'ufficio competente riterrà necessari al fine di regolarizzare il progetto e dar conto delle variazioni strutturali introdotte nel corso degli originali lavori di costruzione del fabbricato." Ora, mi chiedo quali altri adempimenti e oneri dovrò aspettarmi per vedere finalmente regolarizzata la fine dei lavori. Ringrazio se vorrete darmi risposta. Cordialmente L.D.G. (F.V.G.)

Hai delle domande?
Chiedi alla community

3 Risposte

Stefano Modotti
Stefano Modotti (Udine, Udine) Stefano Modotti - 5 anni fa

Spettabile Lory

Sta di fatto che come già enunciato dai miei colleghi qui sopra la direzione centrale regionale dovrebbe puramente verificare la completezza della documentazione e richiedere integrazioni.

Dunque non dovrebbe arrivarle alcuna sanzione in merito.

Ma solo richieste di integrazione documentale per la sanatoria.

Tenga si presente (ma sono sicuro che il suo tecnico lo ha già verificato) che sarebbe il caso di andare in catasto e vedere ciò che è stato accatastato e procedere alla demolizione di tutte le pertinenze esterne che non risultano inserite sul mappale, oppure un loro accatastamento ove sia possibile.

Distinti Saluti

Rispondi
Geom. Crescenzo Maisto

Cara Lory; l'argomento è delicato non avendo a disposizione elementi certi di quanto sia accaduto in questo cinquantennio non mi sento di dare consigli o avventurarmi in soluzioni che potrebbero essere non reali L'unico consiglio che Le posso suggerire di affidarsi ad un buon professionista in zona. Nel Contempo resto a Sua Disposizione in merito, e Cordialmente La Saluto

Geom. Crescenzo Maisto

Rispondi
Alessandro Paradiso
Ing. Michele Alessandro Paradiso (Bologna, Bologna) Ing. Michele Alessandro Paradiso - 5 anni fa

Buonasera Sig.ra ,

in merito alla sua richiesta di seguito le espongo alcune mie impressioni a riguardo.

Sicuramente quella di avere a che fare con "abusivismi" e sanatorie sta diventando una prassi ormai frequente soprattutto per immobili di non recente costruzione.

Per la pratica di sanatoria dovrebbe essere stata presentata una pratica in sanatoria per il quale poi il Comune le ha chiesto degli oneri come "sanzione pecuniaria". Solitamente questa pratica edilizia è corredata da una serie di documenti, piantine ed asseverazioni a firma di un tecnico che diventano fondamentali, insieme al pagamento della sanzione, per la definitiva regolarizzazione della conformità edilizia ed urbanistica dell'immobile.

Con ogni probabilità mi aspetto pertanto che la direzione centrale regionale per l'edilizia provveda esclusivamente alla verifica della completezza della documentazione a corredo della sanatoria, chiedendo eventualmente integrazioni in merito ad asseverazione in termini di rispetto delle normative antisismiche vigenti al momento della realizzazione degli abusivismi. Non credo proprio quindi che possa attribuirli ulteriori oneri.

Ovviamente tutte le (eventuali) integrazioni documentali che le arriveranno saranno a suo nome e dovrà affidarsi ad un tecnico per ottemperare alle richieste: gli oneri aggiuntivi potrebbero essere solo questi in definitiva.

A disposizione

Ing. Michele Alessandro Paradiso

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di geometri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..