È possibile effettuare una perizia audiometrica per documentare le immissioni di rumori?

Salve vorrei sapere se è possibile effettuare una perizia audiometrica per documentare le immissioni di rumori prodotte da parte di condomini del mio palazzo e che costi avrebbe tale lavoro, grazie in anticipo Purtroppo tali soggetti molesti trascinano ogni giorno sedie arrivando al punto di far vibrare le pareti, e nonostante io abbia più volte cercato pacificamente di risolvere il problema, le mie azioni sono state vane. Vorrei sapere inoltre come verrebbe effettuata la perizia

È possibile effettuare una perizia audiometrica per documentare le immissioni di rumori?

Salve vorrei sapere se è possibile effettuare una perizia audiometrica per documentare le immissioni di rumori prodotte da parte di condomini del mio palazzo e che costi avrebbe tale lavoro, grazie in anticipo Purtroppo tali soggetti molesti trascinano ogni giorno sedie arrivando al punto di far vibrare le pareti, e nonostante io abbia più volte cercato pacificamente di risolvere il problema, le mie azioni sono state vane. Vorrei sapere inoltre come verrebbe effettuata la perizia

Hai delle domande?
Chiedi alla community

2 Risposte

Stefano Scarparo
Privato - 12 giorni fa

Per difendersi dai rumori molesti provocati dai vicini la misura fonometrica è un tassello di una più ampia azione, che parte sempre dal rivolgersi ad un avvocato, dopo che le varie iniziative più o meno amichevoli non abbiano avuto esito. Tornando alla perizia fonometrica, sarà l'avvocato che deciderà se e quando è il momento di farla. Normalmente se la perizia dimostra il superamento della "normale tollerabilità" l'avvocato diffiderà i presunti disturbatori e, nel caso non si ottenga alcun risultato, potrà rivolgersi al giudice. Questi tuttavia non baserà il suo giudizio sulla perizia di parte bensì nominerà un tecnico d'ufficio (il CTU). Il problema è che mentre la perizia di parte viene fatta all'insaputa dei disturbatori, quella disposta dal giudice viene fatta in presenza anche del consulente dei vicini, che quindi, essendo informati del fatto, si guarderanno bene dal fare rumore durante lo svolgimento della stessa. Sarebbe quindi opportuno che ci fossero più persone che possono testimoniare sulla presenza dei disturbi, altrimenti la controparte avrebbe facile gioco nello smentire quanto da lei asserito. Insomma, quello che volevo che fosse chiaro è che la perizia fonometrica fatta di sua iniziativa non ha molto senso, se non è inquadrata in una strategia complessiva.

Carola
Privato - 19 giorni fa

ciao, da quello che ricordo, i rumori (causati di animali domestici, mobilio, musica ecc.) non dovrebbero mai eccedere di 3dB oltre il rumore di fondo dell'ambiente. Quindi dovrebbero venire a farti la misurazione nel momento preciso in cui il vicino fa casino, mentre è probabile che la facciano su appuntamento, con grande probabilità di non rilevare chissà quale attività molesta... Ovviamente le misurazioni vengono fatte con attrezzatura professionale omologata. Avevo letto anni fa che costa sui 700 euro, ma magari le cose sono cambiate. In alternativa, se sei in condominio, puoi chiamare i carabinieri o la polizia per un pronto intervento, nel caso questi rumori siano continui e riscontrabili anche da loro personalmente...Oppure segnalare ogni giorno all'amministratore condominiale, che è obbligato ad accogliere le lamentele, soprattutto in sede di riunione condominiale. Auguri!

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di periti nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..