ristrutturare parte di un fabbricato?

Possiedo una parte di fabbricato diviso in tre proprietà, la mia parte devo ristrutturarla mentre le altre sono già fatte, siccome il fabbricato è unico il comune vuole la firma mia e del confinante.Volevo sapere se è corretto, grazie.

ristrutturare parte di un fabbricato?

Possiedo una parte di fabbricato diviso in tre proprietà, la mia parte devo ristrutturarla mentre le altre sono già fatte, siccome il fabbricato è unico il comune vuole la firma mia e del confinante.Volevo sapere se è corretto, grazie.

Hai delle domande?
Chiedi alla community

4 Risposte

Lorenzo Biagioli
Lorenzo Biagioli
Privato - 5 anni fa

Anche io confermo quanto scritto dai colleghi: occorre la firma in quanto proprietario (firma che deve essere apposta anche da altri soggetti qualora ci fossero vincoli di co-proprietà).

In tutti i casi, la risposta dipende anche dal tipo di pratica che deve essere realizzata. Questo a sua volta dipende dal tipo di intervento. In particolare, si parla di RESTAURO per immobili soggetti ad un vincolo o che hanno un particolare pregio storico; si parla di RISTRUTTURAZIONE se (scrivo in modo molto "brutale") nei lavori saranno fatti anche interventi alle strutture; si parla di MANUTENZIONE STRAORDINARIA in tantissimi altri casi. Nei primi due casi occorre sentire un tecnico progettista che compili una SCIA, nel terzo caso -in funzione anche delle leggi regionali e dei regolamenti comunali che specificano caso per caso cosa occorre- si può anche rientrare nella CILA. Quest'ultima può essere firmata dall' "Avente titolo" e non dal "titolare" (per cui anche un affittuario potrebbe firmarla...col consenso della proprietà).

Luca Cosentino
Co.co.ter S.n.c. (Concorezzo, Monza e Brianza) Co.co.ter S.n.c. - 5 anni fa

Buon giorno,

il comune ha bisogno l'assenso del vicinato qual'ora lo stabile non sia di proprietà esclusiva. L'accordo deve prevedere anche un parere concorde da parte del comune stesso sul colore scelto per la facciata, soprattutto nel caso in cui si trovi in un centro storico. E' buona norma in ogni caso, per evitare spiacevoli litigi (che finiscono sempre per via legale), che il colore venga approvato dal vicinato, nel caso per esempio di una corte, dove lo stabile è unico e i muri propri sono attigui a quelli di altre proprietà.

Rispondi
Sara Pizzo
Studio Tecnico 1881 (Moasca, Asti) Studio Tecnico 1881 - 5 anni fa

La pratica deve essere firmata dal proprietario quindi se lei è l'unico proprietario dell'unità immobiliare da ristrutturare firmerà solo lei.

Il Comune potrebbe chiedere la firma se la proprietà fosse indivisa o potrebbe chiedere l'assenso dei vicini se intende modificare una parte condominiale (es.la facciata).

Le consiglio di verificare l'effettiva sistuazione immobiliare in Catasto ed in Comune e chidere meglio il perchè di questa strana richiesta.

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di costruzione case nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..