Ci sono degli oneri per sottotetto non abitabile?

buonasera, mi togliete un dubbio per cortesia?abbiamo un sottotetto non abitabile,accessibile con botola. ora vogliano togliere la botola e costruire una scala per essere piu comodi. lasciandolo sempre non abitabile perché è davvero basso. perché in comune mi dice che devo pagare degli oneri??cosa cambia?solo la comodità? e quanto potrebbero essere questi oneri?grazie mille...

Ci sono degli oneri per sottotetto non abitabile?

buonasera, mi togliete un dubbio per cortesia?abbiamo un sottotetto non abitabile,accessibile con botola. ora vogliano togliere la botola e costruire una scala per essere piu comodi. lasciandolo sempre non abitabile perché è davvero basso. perché in comune mi dice che devo pagare degli oneri??cosa cambia?solo la comodità? e quanto potrebbero essere questi oneri?grazie mille...

Hai delle domande?
Chiedi alla community

9 Risposte

Enrico Cerasi Architetto
Dott arch enrico cerasi (Milano, Milano) Dott arch enrico cerasi - 4 anni fa

Buongiorno Enrica Murru,

gli oneri di urbanizzazione sono dovuti solo nel caso in cui lei recuperi a superficie residenziale lo spazio di sottotetto. La legge regionale lombarda permette di recuperare i sottotetti per quelle zone che non siano escluse esplicitamente dagli strumenti urbanistici comunali e che abbiano dei requisiti morfologici minimi (altezza di almeno 180 cm).

Il solo collegamento all'unità sottostante, non presuppone il recupero del sottotetto. Importante però è che il locale si sottotetto non abbia già caratteristiche che lo configurino come anche parzialmente abitabile (ossia che vi sia una porzione dello spazio che abbia già un'altezza media di almeno 240 cm). Con una planimetria o un rilievo delle unità immobiliari sarebbe per noi più facile darle una risposta più mirata e specifica. Le NTA del PGT di Monza, comune in cui abbiamo lavorato, definiscono gli ambiti in cui il recupero dei sottotetti ha una parziale limitazione. Ad esempio nel centro storico, NAF (nuclei di antica formazione - art 13 delle NTA), il recupero dei sottotetti è possibile solo nel caso in cui non si modifichino le altezze di colmo e le pendenze della falda.

cordiali saluti

Rispondi
Enrica murru
Privato - 4 anni fa

caspita è complicato sto discorso!!! cmq gli oneri di costruzione sono stati gia pagati ai tempi nel 55. cmq...la piantina non la so inserire...come faccio a farvi fare il calcolo? al colmo è 2,40...poi scende fino a 0,70.il sottotetto è di 80 mq ,tetto a 4 falde uguali....si capisce?? adesso aspetto l architetto...vediamo che mi dice ..grazie ancora

Arch. Marco Mutti
Dott Arch Marco Mutti (Marcallo con Casone, Milano) Dott Arch Marco Mutti - 4 anni fa

Innanzi tutto deve verificare (il tecnico comunale) che in sede di costruzione dell'immobile il "sottotetto" non sia già stato inserito nel calcolo per la determinazione del contributo commisurato al costo di costruzione (si ottiene compilando un modulo chiamato DM 10/77) relativamente alla superficie non residenziale (Snr). La superificie inserita nel calcolo determina (insieme alle altre superfici del fabbricato e delle unità immobiliari se grattasi di un fabbricato plurifamiliare) una classe dell'edificio che consente un calcolo incrementale (un pò complicato per i non addetti ai lavori) dal quale si calcola poi l'esatto contributo in fase di rilascio dell'iniziale permesso di costruire (o titolo abilitativo equivalente). Detto questo, ritengo che il tecnico comunale sia stato un pò leggerino a "sparare" una somma che non dice proprio nulla. Per intenderci per determinare quanto lei dovrebbe versare al comune si dovrebbe ricompilare il modulo di cui anzi detto e valutare la differenza fra quanto pagato prima (quando è stato costruito l'immobile) e quanto si dovrebbe pagare dopo. Le assicuro che le somme saranno abbastanza basse. Per inserire la nuova scala a chiocciola invece dovrà inoltrare al comune una piccola pratica (CILA) indicando le modifiche planimetriche introdotte dall'inserimanto della nuova scala a chiocciola. Infine dovrà aggiornare la scheda catastale dell'immobile da consegnare oltreché in catasto anche in comune contestualmente al termine dei lavori.

Rispondi
Laura Conti
Laura conti (Cernusco sul Naviglio, Milano) Laura conti - 4 anni fa

Buongiorno,

concordo con il suggerimento del Collega, si faccia dare una risposta scritta.

Sicuramente il tecnico comunale ha considerato il locale, che andrà a collegare con scala, come ripostiglio/loc. accessorio, con il conseguente aumento della superficie non residenziale, ma che comporta comunque degli oneri aggiunti(costo di costruzione).

Se dovesse servirLe un aiuto, io sono di Cernusco sul Naviglio.

Cordiali saluti.

Rispondi
Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 4 anni fa

Penso che il tecnico comunale si sia espresso in termini imprecisi. Quell'ordine di spesa è dovuto per la cubatura, in fase di prima costruzione. Penso sia dovuto qualcosa perché ampliate la superficie utile, ma non in quelle quantità. Faccia una richiesta scritta e chieda una risposta scritta. E' il modo migliore per costringere il tecnico ad andare ad approfondire nel dettaglio quanto vi ha anticipato in termini generali.

O, date incarico ad un tecnico di seguire tutto. Dovrete farlo in ogni caso, per via delle pratiche da realizzare per tutta la trasformazione.

Se siete in Sardegna, contattatemi per via diretta ed approfondiamo questi argomenti.

Enrica murru
Privato - 4 anni fa

ecco era quello che mi chiedevo io,mi sembrava esagerato. cmq farò cosi,una bella domanda scritta cosi poi non possono cambiare idea. peccato sono di monza,è stato davvero gentilissimo.grazie!

Enrica murru
Privato - 4 anni fa

ecco era quello che mi chiedevo io,mi sembrava esagerato. cmq farò cosi,una bella domanda scritta cosi poi non possono cambiare idea. peccato sono di monza,è stato davvero gentilissimo.grazie!

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 4 anni fa

Buongiorno signora Murru,

se voi realizzate una scala a chiocciola avete in pratica realizzato un ampliamento del vostro appartamento, ossia state aggiungendo superficie, anche se non superficie netta residenziale, ma superficie netta non residenziale.

In parole povere è come se voi aggiungeste alla vostra casa dei locali come ripostigli, lavanderie ecc ... fa aumentare la superficie complessiva dell'appartamento e di conseguenza aumentano tutte le tasse che vengono calcolate in base alla superficie: imu, tari, rendita catastale ecc ..

Enrica murru
Privato - 4 anni fa

eh si ma stiamo parlando di tasse comunale sulla rendita. invece il tecnico del comune mi ha detto che siccome io sto facendo una scala e sono più agevolata nel salire nel sottotetto gia esistente non abitabile, devo pagare gli oneri,che sono circa 300 euro a mq. come se stessi costruendo qualcosa di nuovo e non di già esistente. non capisco perchè tutti quei soldi. per di più di un locale che non potrà mai essere abitabile perchè è troppo basso. questo non riesco a capire

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di geometri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..