Impostazione temperature Riscaldamento a pavimento + caldaia a condensazione zona basso Lago di Garda

Buongiorno a tutti, e ringrazio in anticipo per la disponibilità.

Nel prossimo mese io e mia moglie ci trasferiremo in affitto in una villetta suddivisa su due piani (zona giorno e zona notte) c.a. 50mq per piano.

Provenendo da una metratura minore su un piano con la tradizionale caldaia accoppiata con radiatori, in cui il riscaldamento lo accendevo "alla bisogna", nelle varie letture sul mondo del riscaldamento a pavimento ho capito che il cambiamento culturale è necessario.

Ho capito il principio secondo cui è necessario non spegnere mai la caldaia e, per quanto possibile, cercare di mantenere una temperatura costante.

Da quello che ho capito i parametri su cui giocare (senza entrare in una ottimizzazione da tecnico) sono la temperatura della caldaia e i termostati degli ambienti.

Ora il quesito: secondo voi, considerando uno stile di vita di giovane coppia senza (per ora) figli, che vive la casa sostanzialmente dalle 18.00/19.00 alle 8 della mattina (poi siamo fuori per lavoro), come dovrei impostare le temperature da tenere nell'arco della giornata e della notte, anche considerando i due livelli?

Mi rendo conto che non c'è una risposta univoca, ma se riusciste a darmi delle indicazioni ve ne sarei moltro grato. Grazie ancora,

Andrea

Impostazione temperature Riscaldamento a pavimento + caldaia a condensazione zona basso Lago di Garda

Buongiorno a tutti, e ringrazio in anticipo per la disponibilità.

Nel prossimo mese io e mia moglie ci trasferiremo in affitto in una villetta suddivisa su due piani (zona giorno e zona notte) c.a. 50mq per piano.

Provenendo da una metratura minore su un piano con la tradizionale caldaia accoppiata con radiatori, in cui il riscaldamento lo accendevo "alla bisogna", nelle varie letture sul mondo del riscaldamento a pavimento ho capito che il cambiamento culturale è necessario.

Ho capito il principio secondo cui è necessario non spegnere mai la caldaia e, per quanto possibile, cercare di mantenere una temperatura costante.

Da quello che ho capito i parametri su cui giocare (senza entrare in una ottimizzazione da tecnico) sono la temperatura della caldaia e i termostati degli ambienti.

Ora il quesito: secondo voi, considerando uno stile di vita di giovane coppia senza (per ora) figli, che vive la casa sostanzialmente dalle 18.00/19.00 alle 8 della mattina (poi siamo fuori per lavoro), come dovrei impostare le temperature da tenere nell'arco della giornata e della notte, anche considerando i due livelli?

Mi rendo conto che non c'è una risposta univoca, ma se riusciste a darmi delle indicazioni ve ne sarei moltro grato. Grazie ancora,

Andrea

Hai delle domande?
Chiedi alla community

1 Risposte

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di costruzione case nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..