Come valutare le decoarzioni antiche del soffitto?

Salve spero di essere nel posto giusto, stavo togliendo i vari strati di vernice dal soffitto del bagno nella mia casa del centro storico quando mi sono accorto di quello che c'era sotto, allego foto. La mia idea iniziale era di ricoprirle tutto con dei pannelli di finta pietra, ma adesso mi dispiace coprirli anche se le condizioni sono pessime.

Vorrei valorizzarli ma non ho idea di come sistemare questo soffitto, mi sarebbe piaciuto unire lo stile antico col moderno, ma visto che non ne capisco praticamene nulla chiedo consiglio. Qualche idea?

Grazie per il vostro tempo.

Come valutare le decoarzioni antiche del soffitto?

Salve spero di essere nel posto giusto, stavo togliendo i vari strati di vernice dal soffitto del bagno nella mia casa del centro storico quando mi sono accorto di quello che c'era sotto, allego foto. La mia idea iniziale era di ricoprirle tutto con dei pannelli di finta pietra, ma adesso mi dispiace coprirli anche se le condizioni sono pessime.

Vorrei valorizzarli ma non ho idea di come sistemare questo soffitto, mi sarebbe piaciuto unire lo stile antico col moderno, ma visto che non ne capisco praticamene nulla chiedo consiglio. Qualche idea?

Grazie per il vostro tempo.

3 foto
Hai delle domande?
Chiedi alla community

3 Risposte

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - un mese fa

Buongiorno,

prima di tutto va fatta una analisi sul supporto, per capire se l'intonaco su cui giace il disegno sia solidale al soffitto o se sia una sorta di controsoffitto. Per accertare questo è sufficiente "bussarlo", con molta cautela. In base al suono un orecchio esperto capisce quale sia il supporto. In questo caso è probabile sia solidale con il soffitto e che questo sia realizzato con una volta in mattoni, come pare sia in seconda foto.

La seconda analisi da fare è sulla consistenza dell'intonaco, che va osservato da molto vicino. In caso siano presenti fessurazioni o microfessurazioni, è assolutamente sconsigliato qualunque tipo di tinteggiatura, anche solo un primer fissativo trasparente, perché vi è il rischio che questo venga assorbito in modo differente in corrispondenza delle fessure, provocando danni oggi assenti.

Fatti questi due controlli preliminari ritengo che il miglior intervento sia quello minore, ossia:

- messo a nudo tutto il necessario, circoscrivere la zona con una semplice banda di colore neutro, come un grigio, che in questo caso anche riprende il colore riccorrente del disegno.

- valorizzare il soffitto con luci rivolte verso l'alto, omogenee e tenui, che si aggiungono alle altri luci dell'ambiente bagno. Le luci rivolte verso il soffitto dovranno avere una luce bianca neutra, quindi con temperatura colore tra i circa 3.500 e 5.300 k. Questo può essere fatto con strisce led mascherate verso il basso da un rilievo in gesso che realizzi per tutto il perimetro del bagno una sorta di leggerissima modanatura in rilievo, in tono con lo stile del disegno.

Il resto del bagno lo comporrei con prevalenza di bianco, giocando eventualmente con tono del grigio da scegliere e piastrelle con elementi in rilievo, non perfettamente piane. Eventualmente, se reperibili, piastrelle con rari motivi floreali associabili, a giudizio del progettista e del cliente. Eventualmente si potrebbe studiare una "matita" da inserire sotto il bordo di finitura grigio proposto sopra, dove con "matita" si intende un giro di mattonelle poco alte (dai circa 4 ai circa 8 cm), poste a fare un giro per tutto il perimetro della stanza, appena sotto il bordo grigio appunto, e che hanno poi sotto il rivestimento in piastrelle.

Il resto del bagno lo propongo assolutamente minimal, per esempio con pulsanti luci a sfioro ("touch") tipo Bticino Axolute con placca in vetro

Rispondi
Arch. Patrizio Faimali
Architetto (Pescara, Pescara) Architetto - un mese fa

Buongiorno. Per valorizzare il bagno io cercherei di portare alla luce le decorazioni del soffitto cercando di togliere gli strati di vernice con la maggiore attenzione possibile per non rovinarle (io mi rivolgerei ad un buon artigiano che magari si occupa di restauri). Gli arredi del bagno e anche i rivestimenti delle pareti, secondo il mio parere, andrebbero scelti cercando un rapporto formale, estetico, con ciò che troverà. Non si tratta di scegliere a priori arredi moderni o "antichi": le soluzioni dovrebbero essere le più sobrie ed essenziali proprio per far risaltare la presenza delle decorazioni.

Arch. Patrizio Faimali

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di interior designer nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..