ho bisogno di chiarimenti sullo scarico della condensa della caldaia a condensazione

Caldaia a condensazione nuova da installare dentro il bagno di casa. Ho chiesto che la condensa venga scaricata nello scarico del lavandino (tubazioni in pvc) ma l'idraulico mi ha sconsigliato tale intervento e mi ha detto che l'unico modo per scaricare la condensa è andare fuori praticando foro sul muro e portando il tubo di condensa fuori dall'appartamento.

Questa è l'unico modo per scaricare la condensa?

ringrazio

ho bisogno di chiarimenti sullo scarico della condensa della caldaia a condensazione

Caldaia a condensazione nuova da installare dentro il bagno di casa. Ho chiesto che la condensa venga scaricata nello scarico del lavandino (tubazioni in pvc) ma l'idraulico mi ha sconsigliato tale intervento e mi ha detto che l'unico modo per scaricare la condensa è andare fuori praticando foro sul muro e portando il tubo di condensa fuori dall'appartamento.

Questa è l'unico modo per scaricare la condensa?

ringrazio

Hai delle domande?
Chiedi alla community

2 Risposte

Anna
Privato - 4 mesi fa

Buongiorno, questa e' la risposta piu' esaustiva che ho trovato da oggi.

Ho questo problema anch'io che abito sopra l'appartamento dove hanno installato un'impianto di riscaldamento con caldaia a condensazione. Proprio ieri, dove che ho dovuto chiamare il settore dei Servizi Pubblici, i Sig. dell'appartamento in basso hanno chiamato qualcuno per risolvere il problema. Oggi verifico che non e' cambiato nulla. L'acqua della condensa va in strada con i fumi bianchi e puzza di gas. Forse ci stanno prendendo in giro. Spero possiate chiarirci il problema e a chi dobbiamo rivolgerci a questo punto!!. Grazie e arrivederci

Micael Sanna
Agm Appalti (Roma, Roma) Agm Appalti - 2 anni fa

Per quale motivo l'idraulico le ha sconsigliato di collegare lo scarico della condensa nello scarico del bagno? Questa è la soluzione piu' comune per lo smaltimento della condensa, in quanto il profilo acido viene neutralizzato dalle sostanze con profilo basico (quali sapone, detersivi, etc.) normalmente presenti nelle acque reflue.

Il Ministero dell'Ambiente ha risposto esaustivamente al quesito sull'eliminazione della condensa proveniente da caldaie spiegando che essa si assimila alle acque reflue domestiche, può anche essere mescolata alle acque meteoriche (l’insieme costituisce uno scarico di acque reflue urbane), ma in questo caso è necessaria la neutralizzazione della condensa solo se il materiale di cui è costituita la

canalizzazione (o pluviale) in cui arriva la condensa sia a rischio di corrosione.

La semplificazione notevole è dovuta al fatto che si ritiene

che la condensa non aggiunga criticità ulteriori ai reflui, salvo il medio grado di acidità facilmente compensabile appunto dalle sostanze basiche normalmente presenti nelle stesse acque reflue.

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di riscaldamento nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..