Cosa succede se collego un generatore di corrente e il fotovoltaico?

Buongiorno, ho un grande dubbio: cosa succede se collego un generatore di corrente tramite ATS alla mia abitazione dotata di fotovoltaico senza accumulo in regime di scambio sul posto, quando si verifica un blackout di rete? La corrente prodotta dal fotovoltaico brucia qualcosa? Grazie.

Rudi
Rudi ha fatto una domanda su
Energie Rinnovabili
Un mese fa

Cosa succede se collego un generatore di corrente e il fotovoltaico?

Buongiorno, ho un grande dubbio: cosa succede se collego un generatore di corrente tramite ATS alla mia abitazione dotata di fotovoltaico senza accumulo in regime di scambio sul posto, quando si verifica un blackout di rete? La corrente prodotta dal fotovoltaico brucia qualcosa? Grazie.

Hai delle domande?
Chiedi alla community

3 Risposte

Massimo Dalseno
Massimo Dalseno
Massimo Dalseno ha rsposto... Tecnomax Di Dalseno Massimo (San Benedetto Po, Mantova) Tecnomax Di Dalseno Massimo - un mese fa

Buongiorno Rudi. Se lo colleghi a valle del ftv (con separazione fisica dallo stesso e dalla rete elettrica) non ti crea nessun problema, ma assolutamente non mandare il ftv nel g.e., perché probabilmente non funziona, ma in caso contrario, ti si può bruciare (il g.e.).

Marco Piscopo
Marco Piscopo
Marco Piscopo ha rsposto... Gruppo Restart (Imperia, Imperia) Gruppo Restart - un mese fa

Se colleghi un generatore di corrente tramite ATS alla tua abitazione dotata di fotovoltaico senza accumulo, devi fare attenzione a due aspetti principali: 1. la compatibilità tra il generatore e l'inverter del fotovoltaico. Non tutti i generatori sono adatti a lavorare in parallelo con un impianto fotovoltaico, perché potrebbero creare problemi di sincronizzazione, sovraccarico o interferenza. Per evitare questi rischi, è consigliabile scegliere un generatore con una tensione e una frequenza stabili, una potenza adeguata al carico e una protezione contro le sovratensioni. In alternativa, puoi usare un inverter fotovoltaico ad isola con ingresso ausiliario, che si occupa di gestire automaticamente il passaggio tra il generatore e il fotovoltaico.

2. La sicurezza dell'impianto elettrico. Quando si verifica un blackout di rete, il generatore deve essere in grado di isolare l'impianto fotovoltaico dalla rete pubblica, per evitare il rischio di elettrocuzione per gli operatori che intervengono sulla linea. Questo si ottiene tramite un dispositivo di sezionamento automatico, che può essere integrato nell'ATS o nell'inverter. Inoltre, bisogna evitare che la corrente prodotta dal fotovoltaico vada a riscaldare le celle in ombra, causando danni o incendi. Questo si previene tramite dei diodi di bypass, che devono essere presenti nei pannelli fotovoltaici. Spero di aver chiarito il tuo dubbio. Non improvvisare. Saluti.

Rudi ha rsposto... Privato - un mese fa

Sì, ho provveduto ad isolare il fotovoltaico tramite sezionatore. In pratica, in caso di blackout, interviene il sezionatore, disabilitando l’inverter che riarmo manualmente quando la rete elettrica viene ripristinata e il generatore si spegne. Ho aggiunto una lampadina di allarme che mi avverte quando il fotovoltaico è completamente spento.

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Aggiungi foto
Richiedi preventivi di energie rinnovabili nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..