Come curare l'erba?

Giardino 400 mq circa su tre lati nord, ovest, sud. Terreno molto sassoso, prossimità fiume grande. Impianto irrigazione efficiente che copre ogni zona. Erba molto bella, folta e rigogliosa, ma al primo caldo anche se bagnato abbondante l'erba va in sofferenza a macchie, in modo drastico e repentino, solo però in alcune zone del giardino. In alcune zone l'erba degrada in modo mai visto ed irreversibile, mentre in altre rimane fitta, verde e rigogliosa. Questo accade da tre anni, cioè fin dalla prima semina. Già rifatto tutto il giardino un paio di volte senza nessuna miglioria.

Cosa potrebbe essere ? Malattia ? Terra ? Altro ?

Vedi foto

Grazie

Come curare l'erba?

Giardino 400 mq circa su tre lati nord, ovest, sud. Terreno molto sassoso, prossimità fiume grande. Impianto irrigazione efficiente che copre ogni zona. Erba molto bella, folta e rigogliosa, ma al primo caldo anche se bagnato abbondante l'erba va in sofferenza a macchie, in modo drastico e repentino, solo però in alcune zone del giardino. In alcune zone l'erba degrada in modo mai visto ed irreversibile, mentre in altre rimane fitta, verde e rigogliosa. Questo accade da tre anni, cioè fin dalla prima semina. Già rifatto tutto il giardino un paio di volte senza nessuna miglioria.

Cosa potrebbe essere ? Malattia ? Terra ? Altro ?

Vedi foto

Grazie

Hai delle domande?
Chiedi alla community

2 Risposte

Antonello Cerato
Antonello Cerato (Poirino, Torino) Antonello Cerato - 11 giorni fa

Dunque..probabile che le zone interessate al progressivo degrado all'insorgere dei primi caldi siano oggetto del cosiddetto "effetto stufa".

La zolla erbosa è esposta a ridondanza termica causa substrato costituito da agglomerati di pietrisco nella quota sotto i rizomi erbacei.

Possono essere anche macerie interrate qua e là in buche durante costruzione o ristrutturazione della casa..

O più semplicemente il terreno è in zona collinare dove è normale trovare morene naturali in pitrisco..

Il.prato si ritrova con substrato terroso insufficiente e viene "cotto" dal calore estivo.

Sondando.le zone interessate con carotature di 40/50 cm si intercetta subito la qualità del terreno.. potrebbero esser anche sacche di limo o tufo che determinò il fenomeno..

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di giardinieri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..