Divisione millesimi condominiale

Salve, mi interessa sapere se in un condominio di due appartamenti la soffitta contribuisce al calcolo dei millesimi se è accedibile solo dall'appartamento al piano superiore e nel caso in quale percentuale. Grazie

Divisione millesimi condominiale

Salve, mi interessa sapere se in un condominio di due appartamenti la soffitta contribuisce al calcolo dei millesimi se è accedibile solo dall'appartamento al piano superiore e nel caso in quale percentuale. Grazie

Hai delle domande?
Chiedi alla community

4 Risposte

Maria Michela Serio
Studio tecnico di architettura ed amministrazione immobili (Roma, Roma) Studio tecnico di architettura ed amministrazione immobili - 5 anni fa

Trattandosi di due sole unità immobiliari non c'è la necessità di costituire un condominio nè di nominare un amministratore, tuttavia dovendo ripartire equamente le spese comuni (qualora vi siano parti comuni) si fa riferimento alla normativa vigente sul condominio e quindi tutte le proprietà esclusive (bisogna esaminare negli atti di prorpietà a che titolo viene utilizzata la soffitta, se è comune alle due unità od esclusiva pertinenza di una soltanto) contribuiscono al calcolo del valore dell'unità immobiliare e quindi alla ripartizione delle spese.

Se questa soffitta non fosse di proprietà, (risultante da un titolo) ma soltanto in uso allora le spese che competono alla proprietà vanno ripartite tra i comproprietari, le spese di manutenzione invece sono esclusive di chi la utilizza.

Rispondi
Geom. Crescenzo Maisto

Il lastrico di copertura di un edifico può essere:

a) di uso esclusivo;

b) o di uso comune;

Ciò deve essere precisato dell'atto di provenienza. La percentuale millesimale dipende dalle caratteristiche intrinseche ed estrinseche dell'area. Non conoscendo i luoghi non posso esprimermi in merito.

Rispondi
Manuel Tonolini
Amt - Architetto Manuel Tonolini (Presezzo, Bergamo) Amt - Architetto Manuel Tonolini - 5 anni fa

Un condominio non è solitamente e nemmeno per legge costituito da solo due unità, può trattarsi di comunione e di parti comuni, a meno che non si sia voluto o si voglia comunque costituire il condominio ed i relativi millesimi. In tal caso (mai sentito) bisogna esaminare atti di proprietà, dati catastali, planimetrie catastali e di progetto, documentazione fotografica, possibile sopralluogo e quindi redigere le relative tabelle con le metodologie dell'estimo.

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di geometri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..