Quale cavo mi consigliate per portare la corrente da una casa a un campo?

Salve. Devo portare la corrente elettrica da casa ad una zona tra i campi a 300 metri di dstanza. Farò con una catenaria una trincea fonda 50 cm e larga 10 al centro di una capezzagna (strada sterrata tra i campi), per essere sicuro che il cavo non possa essere raggiunto durante le lavorazioni dei campi e vorrei metterci uno di quei cavi appositi che possono essere interrati direttamente. Il cavo prenderà corrente da casa (220V, 4,5KW) e, dopo 300 metri, dovrà alimentare un compressore a 220V, 700W.

Che tipo di cavo e di che diametro mi consigliate per questo scopo (non posso mettere pozzetti lungo i 300 metri, quindi dev'essere possibile acquistarlo in matassa da almeno 300 m)?

Altra domanda: è necessario/cosigliabile mettere un magnetotermico e/o altro a monte o valle di questa "prolunga"?

Grazie

Quale cavo mi consigliate per portare la corrente da una casa a un campo?

Salve. Devo portare la corrente elettrica da casa ad una zona tra i campi a 300 metri di dstanza. Farò con una catenaria una trincea fonda 50 cm e larga 10 al centro di una capezzagna (strada sterrata tra i campi), per essere sicuro che il cavo non possa essere raggiunto durante le lavorazioni dei campi e vorrei metterci uno di quei cavi appositi che possono essere interrati direttamente. Il cavo prenderà corrente da casa (220V, 4,5KW) e, dopo 300 metri, dovrà alimentare un compressore a 220V, 700W.

Che tipo di cavo e di che diametro mi consigliate per questo scopo (non posso mettere pozzetti lungo i 300 metri, quindi dev'essere possibile acquistarlo in matassa da almeno 300 m)?

Altra domanda: è necessario/cosigliabile mettere un magnetotermico e/o altro a monte o valle di questa "prolunga"?

Grazie

Hai delle domande?
Chiedi alla community

3 Risposte

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 3 anni fa

Le valutazini che lei ha gia fatto sono verosimili, però non ha ancora considerato il tipo ed il costo del cavo. Dipenderà dai costi in zona, però rischia di spendere almeno 3.000 euro per il solo cavo, più tutto lo scavo ecc.

Senza contare, come le dicevo nel precedente messaggio, che comunque va inquadrato come la realizzazione di un impianto e di conseguenza anche come cantiere edile. Quindi ancora crescita di costi.

Io continuo a pensare che sia una scelta poi adatta il gruppo elettrogeno. Un gruppo di soli 2.000 W ha costi comunque bassi. A questi aggiunge un minimo di lavori di muratura per realizzare un piccolo volume tecnico antiscasso, ed ha finito.

Si rivolga ad un tecnico di zona per la progettazione di dettaglio: nel complesso spenderà meno dello scavo ed internamento del cavo.

Rispondi
Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 3 anni fa

Buongiorno,

Il lavoro che vuole fare lei, non è assimilabile ad una prolunga, ma ad un vero e proprio impianto. È come tale va impostato e progettato.

Su 300 metri di lunghezza, non è assolutamente trascurabile la perdita di carico sul cavo stesso, quindi dovrà utilizzare un cavo molto grosso, forse anche 16 mm e più di diametro, va calcolato.

Ed in più andrà posato a norma, quindi con scavo di almeno 40 cm di profondità ecc.

InsImma, un piccolo capitale. Ed in più tutto quel rame sotterrato è un piccolo tesoro, non sarebbe strano, se qualcuno lo rubasse.

Forse le costa meno un contatore ex novo.

Al posto suo, io mi orientare verso un gruppo elettrogeno, da cui prende la potenza necessaria all'occorrenza. Un gruppo da pochi Kw le costa veramente poco.

Rispondi
Filippo
Privato - 3 anni fa

Buonasera e grazie delle risposte.

Fornisco qualche dettaglio in più affinchè sia più chiara la situazione.

Devo portare la corrente ad un lago in mezzo ai campi per far funzionare, di notte e ad orari che cambiano in base all'andamento stagionale (quindi funzionerà sotto un timer programmabile), un compressore da 700W.

Io non abito in loco, quindi dovrà essere autonomo (niente generatore quindi perchè deve sempre essere azionato da qualcuno e verrebbe più facilmente rubato).

Come ho scritto sopra il cavo lo metterei a 50 cm di profondità, direttamente interrato, al centro di una capezzagna (per evitare che venga tranciato duante le lavorazioni del terreno) e la vedo dura che qualcuno si metta a scavare mezzo metro di terra per 300 metri a mano. Inoltre la casa, dalla quale partirebbe il cavo, è abitata, quindi c'è sempre qualcuno, anche nel caso in cui qualcuno pensasse di rubarlo.

Avevo pensato anche al nuovo allacciamento e contatore, ma la cabina più vicina è a 800 metri, non posso piazzare dei pali sui terreni e immagino costerebbe ben di più di 300 metri di cavo.

La caduta di tensione, in base ai calcoli fatti online, sarebbe di 3,4 deltaV, 1,54% con un cavo bipolare da 10 mmq, mentre sarebbe 2,2 deltaV, 0,97% con quello da 16 mmq.

Calcolando che il carico a 300 metri sarebbe di soli 3,2 A, potrebbe bastare il cavo da 10 mmq?

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di elettricisti nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..