Detrazione 50% per automazione tapparelle con impianto domotico

Sto acquistando le automazioni per le tapparelle e un impianto domotico per gestirle al meglio. Dato che si tratta di rinnovare e di un miglioramento dell'impianto esistente potrei beneficiare della detrazione al 50% come manutenzione straordinaria e l'Iva al 10% (corretto??).

Quanto mi costa questa pratica?

Ne avrei anche una aperta per la detrazione al 65% per il risparmio energetico.

Possono coesistere entrambe?

Grazie.

Massimo
Massimo ha fatto una domanda su
Geometri
8 anni fa

Detrazione 50% per automazione tapparelle con impianto domotico

Sto acquistando le automazioni per le tapparelle e un impianto domotico per gestirle al meglio. Dato che si tratta di rinnovare e di un miglioramento dell'impianto esistente potrei beneficiare della detrazione al 50% come manutenzione straordinaria e l'Iva al 10% (corretto??).

Quanto mi costa questa pratica?

Ne avrei anche una aperta per la detrazione al 65% per il risparmio energetico.

Possono coesistere entrambe?

Grazie.

Hai delle domande?
Chiedi alla community

1 Risposte

Francesco
Francesco
Francesco ha rsposto... Francesco Simonetti Architetto Ambientale (Cantù, Como) Francesco Simonetti Architetto Ambientale - 8 anni fa

Buongiorno,

Nel suo caso il suo intervento potrebbe rientrare tra i lavori sulle unità immobiliari residenziali per i quali spetta l’agevolazione fiscale, solo se riesce a farli rientrare tra queste 2 categorie:

B. Quelli elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001. In particolare, la detrazione riguarda le spese sostenute per interventi di manutenzione straordinaria, per le opere di restauro e risanamento conservativo, per i lavori di ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e sulle loro pertinenze.

F. Interventi relativi all'adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi.

Per “atti illeciti” si intendono quelli penalmente illeciti (per esempio, furto, aggressione, sequestro di persona e ogni altro reato la cui realizzazione comporti la lesione di diritti giuridicamente protetti).

A titolo esemplificativo, rientrano tra queste misure:

apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione; porte blindate o rinforzate; apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini ; installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti; apposizione di saracinesche; tapparelle metalliche con bloccaggi ; vetri antisfondamento; casseforti a muro; fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati ; apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline.

Tenga presente che L'art. 3 comma b del DPR 380/01 definisce gli "interventi di manutenzione straordinaria",(le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici,...).

Tutto ciò premesso, Le posso consigliare di sentire U.T. del Suo Comune se presentando una pratica edilizia (CIL), redatta da un tecnico abilitato, riesce a fare rientrare gli interventi come manutenzione straordinaria o in alternativa integrare l'intervento con le caratteristiche al punto F.

Concludendo, il costo di un tecnico per redazione di una pratica del genere si aggira intorno a €.500 e non ci sono incompatibilità dell'intervento con la detrazione del 65% aperta.

cordiali saluti

SF

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Aggiungi foto
Richiedi preventivi di geometri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..