Come risolvere un corto circuito in una presa?

Buongiorno, ho un rack multipresa a muro ed una delle 6 prese mi va in corto quando tento di attaccarci qualsiasi apparecchio: un botto ed una piccola fiammata e mi scatta il magnetotermico della linea dedicata (linea impianto audio video). Mi si consiglia assolutamente di far verificare la causa del corto nella presa, oppure posso - senza incorrere in rischi - tenere quella presa in corto inutilizzata, considerato che ne ho altre libere? Il rack multipresa è posizionato a muro dietro un mobile pesantissimo ed un intervento sulla presa in corto non sarebbe molto agevole, preferirei evitare se non ci sono rischi. Grazie molte al gentile esperto che vorrà fornirmi un competente parere. Mariella

Come risolvere un corto circuito in una presa?

Buongiorno, ho un rack multipresa a muro ed una delle 6 prese mi va in corto quando tento di attaccarci qualsiasi apparecchio: un botto ed una piccola fiammata e mi scatta il magnetotermico della linea dedicata (linea impianto audio video). Mi si consiglia assolutamente di far verificare la causa del corto nella presa, oppure posso - senza incorrere in rischi - tenere quella presa in corto inutilizzata, considerato che ne ho altre libere? Il rack multipresa è posizionato a muro dietro un mobile pesantissimo ed un intervento sulla presa in corto non sarebbe molto agevole, preferirei evitare se non ci sono rischi. Grazie molte al gentile esperto che vorrà fornirmi un competente parere. Mariella

Hai delle domande?
Chiedi alla community

6 Risposte

Risposte utili 3
Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 2 anni fa

Aggiungo che comunque la scelta più veloce e sicura, è spostare tutto e rifare quella presa, eventualmente verificando le altre.

Rispondi
Mariella
Privato - 2 anni fa

Grazie Ing. Serra, farò come dice. La circostanza che in 4 anni dalla posa in opera del nuovo impianto elettrico non sia successo nulla, non mi legittima a convivere con questa anomalia..... per il controllo delle altre prese si riferisce a quelle vicine, cioè dello stesso rack multi presa a muro? Grazie ancora

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 2 anni fa

Buongiorno, rispondo con ordine alle sue domande:

- tapparla ha come unico obiettivo evitare che sia utilizzata. Se difficilmente accessibile e volutamente non utilizzata, potete anche non tapparla, certamente.

- il rischio incendio è sempre possibile, si. Quanto possibile è difficile da dire, ovviamente, però certamente è potenzialmente molto dannoso, con gravi conseguenze, pertanto non è certamente possibile trascurarlo.

- il difetto che presenta la presa, se fosse esatta l'ipotesi che ho fatto, è causa di una cattiva realizzazione, ossia un montaggio "sporco" appunto. In caso vogliate verificare l'impianto elettrico da questo punto di vista potreste incaricare un tecnico specializzato che faccia una analisi della presa con un tester digitale elettronico multimetro. Dovrà essere un elettricista ben attrezzato e competente o un collega del sottoscritto. Con lo strumento sarà possibile avere una misura della qualità costruttiva mancante, e una prima quantificazione del rischio elettrico.

Rispondi
Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 2 anni fa

Buongiorno signora,

va onestamente premesso che non è facile dare pareri concreti senza aver potuto vedere e fare alcune prove.

Però, da quello che lei descrive ritengo possa essere un corto circuito causato da un montaggio "sporco" dei cavi sul corpo presa, ossia, sul retro della presa vi sono alcuni singoli filamenti di cavo metallico, che fuoriescono dalla sede in cui dovrebbero esser confinati. Molto probabilmente la distanza tra cavi elettrici fase / neutro è molto ridotta, e questo consente la creazione di un arco elettrico quando passa corrente nel cavo di fase.

Infatti, è bene ricordarlo, il cavo elettrico è pressoché "scarico", in mancanza di utilizzo, e viene invece caricato di energia elettrica quando lo si collega ad un oggetto, che siano i contatti di una spina o un altro oggetto.

Va anche detto che a seconda di come sia fatto il collegamento, la presa potrebbe avere una dispersione costante ed a seconda dell'entità del fenomeno, la presa potrebbe o solo "scaldare" o addirittura innescare un incendio, nei casi peggiori.

Quindi:

- le consiglio comunque di intervenire, perché in caso contrario sta mantenendo attivo un potenziale pericolo, ossia: il rischio elettrico è comunque alto.

- in attesa dell'intervento, può sia controllare che la presa non scaldi, sia eventualmente tapparne i fori con nastro adesivo o, meglio ancora, con tappo specifico, facilmente reperibile anche su internet.

Rispondi
Mariella
Privato - 2 anni fa

La ringrazio Ing. Serra, provvederò a far controllare la presa. Quale utilità ha tappare la presa considerato che non viene utilizzata ed è difficilmente accessibile? Realmente potrebbe esserci nel peggiore dei casi un rischio di incendio? L’impianto elettrico è stato completamente rifatto 4 anni fa e ricordo che questo difetto sulla presa si è presentato da subito. La ringrazio per il suo gentile e competente ausilio. Saluti

Ing. Antonello Serra
Antonello Serra (Cagliari, Cagliari) Antonello Serra - 2 anni fa

Buongiorno,

per altre prese mi riferisco purtroppo a tutto l'impianto. Ossia: il fatto che una presa vada in corto se utilizzata, è molto probabilmente l'effetto di un montaggio sporco. Questo è purtroppo un campanello di allarme da non sottovalutare, perché non abbiamo modo di escludere che anche altre prese abbiano un montaggio non perfetto. Potrebbero essercene altre. La verifica di ogni singola presa va fatta con lo strumento. A strumento acceso, e staccato ogni apparecchio nell'appartamento, si inserisce la spina dello strumento in ogni presa e si legge la misura dell'eventuale dispersione. Quando la misura della dispersione è eccessiva, va verificato il percorso dei cavi. Cioè: il montaggio sporco lo rileviamo in maniera palese in una presa, ma in una abitazione vi sono anche altri punti di collegamento, ossia tutte le grosse scatole di derivazione elettrica, cui non è collegato nulla di evidente, e che sono in genere anche lontane dalla vista, perché in alto. Ebbene, potrebbe esserci dispersione anche in quelle scatole.

Prima però di aprire tutte le scatole di derivazione, meglio un controllo strumentale, si lavora meno e meglio. Se poi vi fossero segni di ulteriori dispersioni, realizzando una mappa dei punti di dispersione non è difficile individuare il più probabile punto di cattivo collegamento.

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di elettricisti nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..