Come dovrebbe essere composto il quadro elettrico?

Buongiorno a tutti,

Volevo chiarire dei dubbi, prima dei sopralluoghi degli elettricisti.

Come dovrebbe essere composto il quadro elettrico?

Partendo dal contatore, subito sotto va un differenziale (puro? magnetotermico?) che fa da generale? e poi i vari magnetotermici che dividono luci, prese, condizionatori, eventuali luci esterne ecc...Oppure sotto al contatore si possono mettere subito i vari magnetotermici differenziali per luci, prese e via dicendo?

Il generale p necessario quindi?

I vari differenziali devono essere ad 1 o 2 moduli? qual'è la differenza?

Grazie mille a chi risponde e scusate per le domande magari stupide o inutili.

Come dovrebbe essere composto il quadro elettrico?

Buongiorno a tutti,

Volevo chiarire dei dubbi, prima dei sopralluoghi degli elettricisti.

Come dovrebbe essere composto il quadro elettrico?

Partendo dal contatore, subito sotto va un differenziale (puro? magnetotermico?) che fa da generale? e poi i vari magnetotermici che dividono luci, prese, condizionatori, eventuali luci esterne ecc...Oppure sotto al contatore si possono mettere subito i vari magnetotermici differenziali per luci, prese e via dicendo?

Il generale p necessario quindi?

I vari differenziali devono essere ad 1 o 2 moduli? qual'è la differenza?

Grazie mille a chi risponde e scusate per le domande magari stupide o inutili.

Hai delle domande?
Chiedi alla community

5 Risposte

Giorgio Sitar
Tecno Sistem Di G. Sitar (Genova, Genova) Tecno Sistem Di G. Sitar - 10 giorni fa

L'ultimo aggiornamento , legge 37/08 prescrive che il generale quadro sia magnetotermico , mentre per tutti gli altri utilizzatori , prese,luci, forno , lavastoviglie, condizionatori ecc.ecc., devono essere anche differenziali , poi per la cucina si può fare un"altro quadretto oppure mettere dei 0/1. Personalmente io faccio il quadro generale con linee separate per ogni elettrodomestico che abbia un consumo di almeno 1 kW.

Devono essere almeno due moduli ( magnetotermici differenziali non esistono ad un modulo .

Il quadro deve essere sovradimensionato facendo i conti della dissipazione del calore , ogni quadro come ogni mtd hanno l'indicazione della dissipazione .

Giorgio Sitar

Rispondi
Matteo
Privato - 9 giorni fa

Grazie mille della risposta, quindi se ho capito, dopo il contatore sarà messo un magnetotermico che fa da generale, poi i vari luci, prese ecc... che devono essere magnetortermici differenziali

Bruno
Fad Service Food Service (Caivano, Napoli) Fad Service Food Service - 10 giorni fa

Partendo dal contatore, subito sotto va un differenziale che fa da generale, e poi i vari magnetotermici che dividono luci, prese, condizionatori, eventuali luci esterne .

Rispondi
Santo
Guerini Santo (Vertova, Bergamo) Guerini Santo - 10 giorni fa

Un differenziale magetotermico di classe a nel quadro generale e e uno corsa de appartamento un sezionatore due differeziali uno luce uno forza

E poi interuttori da 10 a e da 16 a uno scaricatore per protezione apparechiatutre eletroniche

Matteo
Privato - 9 giorni fa

Grazie della risposta, ma quindi il differenziale che fa da generale deve essere differenziale magnetotermico o solo magnetotermico? e per le luci, prese, condizionatori sempre differenziali magnetotermici? solo magnetotermici? grazie mille

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di elettricisti nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..