È necessario il permesso per la chiusura del balcone?

Buongiorno,

Se chiudo un balcone su 2 lati con alluminio ed 1 lato con tenda ho bisogno del permesso di costruire?

È necessario il permesso per la chiusura del balcone?

Buongiorno,

Se chiudo un balcone su 2 lati con alluminio ed 1 lato con tenda ho bisogno del permesso di costruire?

Hai delle domande?
Chiedi alla community

1 Risposte

Ing. Valeria Ciarmiello

Salve signor Nicola di Santo

Dovete tenere presente che ogni qualvolta si modifica un'immobile vi sono modifiche urbanistiche/edilizie e catastali.

Logicamente ogni modifica segue una regola, tutto dipende dal come e dal cosa, ovvero come applicare le norme e quale cosa si modifica.

Urbanisticamente, alcuni regolamenti edilizi comunali, prevedono che gli sbalzi ( ex. balconi) chiusi su 2 lati occupano una determinata cubatura, e quindi occupano volume edilizio, e per tanto è necessario richiedere delle autorizzazioni. (non è necessario “nessuna” autorizzazione per l'installazione di tende anche su 3 lati, oppure 1 lato solo)

il glossario edilizia libera (allegato al decreto del ministero delle Infrastrutture pubblicato nella Gazzetta ufficiale sabato 7 aprile - decreto ministeriale 2 Marzo 2018 - entrato in vigore il 22 aprile) prevede quali opere sono soggette ad edilizia libera (CEL);

Vi invito a prenderne visione, basta digitare su google: Glossario Edilizia Libera, ed avete immediatamente un resoconto di tutto quello che può essere fatto in regime di edilizia libera.

Quindi, nel caso di lavori di edilizia libera, basta compilare una semplice comunicazione ed inviarla all'ufficio comunale preposto (la trova facilmente su internet)

Le significo all'uopo anche alcune differenze fra le pratiche, la CIL (Comunicazione Inizio Lavori) e la CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata) non sono necessarie se il lavoro che state facendo rientra nell’attività di libera edilizia (CEL).

Per legge, può iniziare il lavoro senza fare alcuna comunicazione al Comune. Può comunque inviare al Comune una CEL , ossia una Comunicazione di Edilizia Libera, che è facoltativa, quindi non è obbligata a presentarla.

- - -

Nel Vs. caso specifico, vi invito a recarvi all'ufficio urbanistico comunale e chiedere se la chiusura del balcone, su entrambi i lati, genera secondo l'attuale regolamentazione comunale, incremento volumetrico, soggetto ad eventuale pratica urbanistica.

Questo è importante perché potrà essere considerata opera abusiva!! e quindi scatta anche un reato penale.

Generalmente il permesso di costruire si richiede nel caso di nuova costruzione e l’art. 3 comma 1 del Testo Unico Edilizia offre la definizione di interventi di nuova costruzione, individuandoli per esclusione fra quelli che non rientrano fra gli interventi di manutenzione ordinaria, di manutenzione straordinaria, di restauro e risanamento conservativo, di ristrutturazione edilizia.

La norma dispone che, comunque, sono da considerarsi tali:

“e.1) la costruzione di manufatti edilizi fuori terra o interrati, -””-- ovvero l’ampliamento di quelli esistenti all’esterno della sagoma esistente-””-, fermo restando, per gli interventi pertinenziali, quanto previsto alla lettera e.6);

In conclusione se la regolamentazione comunale prevede come precisato antecedentemente che la chiusura perimetrale genera cubatura/volume, occorre il Permesso di Costruire, in mancanza si tratta di opere in edilizia libera.

P.S. Non si dimentichi di richiedere eventuali autorizzazioni condominiali.

Saluti Ing.i. Valeria Ciarmiello

Rispondi
Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di verande nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..