Dubbio su acquisto appartamento attiguo

Salve, sono proprietario di un appartamento e attualmente io e la mia compagna (quindi non sposati) siamo conviventi e anche residenti. L'inquilino del piano di sotto ha intenzione di vendere l'appartamento e la mia compagna vorrebbe acquistarlo per poi, più avanti, fare una scala interna e fare quindi un appartamento unico. Ora mi vengono i primi dubbi, la mia compagna può acquistarlo a nome suo e come prima casa ? Lei non ha altre proprietà. Successivamente come funziona l'apertura di un vano scale interno, portando ad un unico appartamento, se i proprietari di uno sono io e dell'altro sarà la mia compagna ? Come si deve fare ? Grazie

Dubbio su acquisto appartamento attiguo

Salve, sono proprietario di un appartamento e attualmente io e la mia compagna (quindi non sposati) siamo conviventi e anche residenti. L'inquilino del piano di sotto ha intenzione di vendere l'appartamento e la mia compagna vorrebbe acquistarlo per poi, più avanti, fare una scala interna e fare quindi un appartamento unico. Ora mi vengono i primi dubbi, la mia compagna può acquistarlo a nome suo e come prima casa ? Lei non ha altre proprietà. Successivamente come funziona l'apertura di un vano scale interno, portando ad un unico appartamento, se i proprietari di uno sono io e dell'altro sarà la mia compagna ? Come si deve fare ? Grazie

Hai delle domande?
Chiedi alla community

8 Risposte

Studio Tecnico Bascialli
Bascialli (Vaprio d'Adda, Milano) Bascialli - 4 anni fa

Per quanto attiene le informazioni tecniche di verifica regolamenti, pratiche urbanistiche e strutturali vanno bene.

Tuttavia non concordo con l'ipotesi di variare il catasto con porzioni di u.i.u, vale a dire due porzioni distinte ma con Rendita Unica..... Esiste effettivamente una procedura catastale per il caso ma decisamente poco usuale, inoltre è necessario approfondire con l'Ufficio Territoriale di competenza, (per es. su Milano l'ufficio tende ad evitare tali casi). Per un mio cliente lo SCONSIGLIEREI in quanto in successivi passaggi di propriertà si potrebbero riscontare probleatiche difficilmente risolvibili (es. richieste di Mutuo).

Rispondi
Arch Daniele Meraldi
Architetto Daniele Meraldi (Milano, Milano) Architetto Daniele Meraldi - 4 anni fa

Ciao niki ! il mio collega carmine ha chiarito che devi verificare a lvl comunale se si possono unire due proprietà differenti come se fosse una....a lvl catastale e tributario ogni unità immobiliare deve rimanere distinta e infatti se sono due unità differenti con proprietà differenti COME FAI A FARLA DIVENTARE UNICA???

Rispondi
Alessandro Mundo
arch. Alessandro Mundo (Roma, Roma) arch. Alessandro Mundo - 4 anni fa

Ciao, dovete chiedere una SCIA (perchè l'apertura del solaio e una scala sono opere strutturali), contestualmente all'unione delle due unità immobiliari. Preventivamente tuttavia il richiedente deve risultare unico, ovvero due persone che posseggono entrambi gli immobili con le stesse quote.

Rispondi
Geom. Crescenzo Maisto

1) Sicuramente si; La Sua compagna può usufruire delle richiamate agevolazione di prima casa almeno che non abbia già usufruito.

2) A riguardo della fusione dei due appartamenti, penso che non ci siano grossi problemi; in ogni caso va verificato il regolamento comunale; I lavori da eseguire (Futura scala) lavori strutturali, trattandosi di condominio suppongo nel caso a bisogna dell'autorizzazione condominiale.

Rispondi
Renato Trasi
Studio Architettura (Milano, Milano) Studio Architettura - 4 anni fa

Di certo se la tua ragazza non possiede altre case può acquistare l'appartamento che intesterà a se stessa e potrà godere di tutte le agevolazioni previste dalla normativa.

per quanto riguarda l'unire i due appartamenti la pratica è abbastanza semplice, più complicato sarebbe poi dividerli, ma dal punto di vista tecnico esecutivo bisogna capire bene se ciò è possibile e se i costi sono accettabili per cui ti consiglio di informarti bene e di verificare accuratamente eventuali futuri costi.

Rispondi
Paolo Pambianchi
Arch. Paolo Pambianchi (Roma, Roma) Arch. Paolo Pambianchi - 4 anni fa

Ciao Niki, la risposta è sì, certo non è semplice!

Chiaramente andrebbero fatte delle verifiche dal punto di vista strutturale e dal punto di vista urbanistico.

Comunque devi rivolgerti ad un tecnico che ti dovrà redigere una DIA o una SCIA edilizia per accorpamento delle due unità immobiliari con opere strutturali, ed anche un progetto Strutturale da depositare al Genio Civile.

I richiedenti delle pratiche sareste te e la tua compagna in qualità di intestatari dei singoli appartamenti che dal punto di vista Catastale diverranno due porzioni u.i.u. ossia due unità immobiliari unite di fatto ma di proprietà diverse.

Ciao a presto

Paolo

Rispondi
Maurizio Villa
Geom. Maurizio Villa (Milano, Milano) Geom. Maurizio Villa - 4 anni fa

Ciao Niki, la cosa è fattibile con una semplice SCIA, che oggi consente l'Unione di due unità. Per la presentazione della pratica, di cui mi posso occupare, sono necessari i rilievi dello stato di fatto dei due appartamenti, se ci sono i disegni della struttura del fabbricato (per capire la posizione di travi e travetti), il progetto di uno strutturista o una certificazione di idoneità, ed un progetto da presentare in comune. Il preventivo di tali prestazioni potrebbe essere, con beneficio di inventario, intorno ai 4.000 €., compresa la pratica catastale. Buona giornata!

Rispondi

Per scrivere la risposta devi essere registrato. Non è possibile inserire numeri di contatto, email o link a pagine esterne in questa sezione. Tali contenuti saranno moderati ed eliminati.

Richiedi preventivi di geometri nella tua zona

Scegli un tipo di lavoro

Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..